mercoledì 8 dicembre 2010

l'11 E 12 DICEMBRE IL TRADIZIONALE APPUNTAMENTO CON IL MERCATINO DI NATALE A LUCOLI




I lavori che saranno esposti al Mercatino di Lucoli, sono il prodotto della bravura dell'opera manuale e si accompagnano ad un'attenta e sensibile evoluzione dei tempi, che ha cura di non alterare il senso stesso della tradizione (pensiamo ai merletti realizzati con il tombolo).


L'esposizione realizzata ogni anno con grande pazienza da Adriana, usufruendo delle strutture delle Parrocchie di Lucoli, vuole offrire una possibilità di valorizzazione ad alcune lavorazioni artigianali, le più, realizzate con l'abilità manuale delle donne, che coniugano l'inventiva ed il gusto armonico della tradizione.


E' un periodo difficile per la nostra Comunità in seguito agli effetti del terremoto del 2009, il Mercatino di Natale, ad un anno di distanza, risulta più che mai essere un'iniziativa importante in un Territorio che sembra intorpidito nella vitalità e nello spirito di intrapresa a causa dei problemi di carattere primario da affrontare. L'iniziativa, vuole anche riconfermare un appuntamento attrattivo non tanto per i "turisti" ma per gli stessi componenti di quella Comunità frastagliata in più frazioni. Il piccolo evento è realizzato in collaborazione con le Parrocchie di Lucoli e con l'associazionismo del territorio.


NoiXLucoli Onlus da sempre ha creduto nella valorizzazione di queste iniziative e farà la sua parte per stimolare la partecipazione e la presenza di quanti vorranno venire da L'Aquila e da Roma, predisponendo un'apposita comunicazione.


Il Mercatino, realizzato presso il Centro di Comunità Beata Cristina, accogliente, e pieno dello spirito di fratellanza che lo ha fatto donare dalla Caritas a Lucoli è il luogo più adatto per ospitare la ricchezza della creatività del territorio e la voglia di pensare e di fare in positivo.


Quest'anno ci saranno diciotto espositori tutti da apprezzare e riconfermare nella buona volontà dei prodotti creati attraverso una partecipazione che si spera sia il più numerosa possibile.




lunedì 8 novembre 2010

I LAVORI PER UNA PARZIALE MESSA IN SICUREZZA DELL'ABBAZIA DI SAN GIOVANNI SONO STATI AVVIATI

Sono state numerose, in questi diciannove mesi intercorsi dal sisma, le attestazioni di solidarietà nei confronti dell'Abbazia di San Giovanni Battista a Lucoli.

I lavori per una parziale messa in sicurezza di alcune parti dell'Abbazia, sono iniziati il 2 novembre u.s. e da questo blog non potevamo non ringraziare tutti gli amici che hanno raccolto l'appello della nostra Associazione Onlus ed hanno inviato fondi, anche se minimi, per testimoniare concretamente con il loro aiuto il sostegno ad uno dei beni architettonici più belli del nostro Territorio.
Non vogliamo dimenticare nessuno e ringraziamo qui di seguito soprattutto il prezioso mondo del Credito Cooperativo Italiano per quanto donato all'Abbazia di San Giovanni.
La nostra richiesta è arrivata dopo che tutto il Credito Cooperativo Italiano aveva già donato 5 milioni di Euro per ricostruire il Palazzo Comunale di L'Aquila, eppure un pensiero è arrivato anche a Lucoli!
Ringraziamo primi tra tutti i dipendenti della Banca di Credito Cooperativo di Arborea (Oristano) che hanno inviato 400 Euro autotassandosi.
Si ringraziano a Seguire:

Il Presidente Sgarbossa della Banca di Credito Cooperativo di Arborea (OR);
Il Direttore Daniele Quadrelli della Federazione Banche di Credito Cooperativo dell'Emilia Romagna (BO);
Il Direttore Roberto Frosini della Federazione Banche di Credito Cooperativo della Toscana (FI);
Il Presidente Nedo Ferrari della Banca di Credito Cooperativo di Maresca (PT);
Il Direttore Giorgio Pasolli della Società Formazione & Lavoro di Trento;
La Società SOAR di Firenze;
I ragazzi del "Gruppo Giovani" della Basilica di Santa Maria in Trastevere.
Siamo lontani dal risultato finale, viste le ingenti risorse necessarie per risanare l'Abbazia, ma anche con i piccoli sforzi dei privati e con il grande aiuto della Protezione Civile, abbiamo potuto costruire qualcosa ed i lavori sono iniziati.
Siamo sempre più convinti che il momento per ripartire, passa attraverso la motivazione ed il senso di responsabilizzazione di tutti. Grazie alla solidarietà ricevuta, che ci consente di fare piccoli passi avanti, possiamo pensare positivamente ad un futuro, che Lucoli con la sua Comunità ed i suoi beni architettonici da ricostruire, si meritano.

venerdì 5 novembre 2010

INAUGURATO IL CENTRO DI COMUNITA' BEATA CRISTINA A LUCOLI






E' stata inaugurata mercoledì 3 novembre la struttura socio-pastorale intitolata alla “Beata Cristina” costituita da 4 sale per incontri e catechesi, da spazi comuni, cucina e servizi, un ufficio e locali tecnici.
L'aver potuto realizzare questo Centro di Comunità, che rappresenta un luogo di unione e promozione delle attività sociali, culturali, pastorali e ricreative, pensato per rafforzare il tessuto sociale sui valori della solidarietà, condivisione e partecipazione, è un risultato importante.
Il Centro di Comunità rappresenta oggi, l'unica stuttura di accoglienza "sicura" sul territorio di Lucoli in grado di poter ospitare iniziative comuni. Grazie alla Caritas ed ai Parroci di Lucoli che si sono tanto spesi per poterlo realizzare, sarà possibile, da subito, iniziare le attività di catechesi ma anche altre di tipo culturale e divulgativo.
NoiXLucoli che annovera tra i suoi soci professionisti nel campo scientifico, della formazione e dell'istruzione proporrà ai Parroci la realizzazione di incontri tematici rivolti alla popolazione, di divulgazione scientifica, storica, di cultura generale e sul Territorio di Lucoli.
Il Centro di Comunità va "tesaurizzato" e con grande contentezza ci mettiamo a disposizione!
I nostri soci hanno donato alla struttura un Crocefisso scolpito da un artigiano africano su legno di ebano nero, simbolico e dai tanti significati religiosi. A noi piace pensare che le "mani" scolpite che partono dal lato inferiore della Croce siano le nostre, quelle che danno un senso alla cooperazione ed alla sussidiarietà, valori che ci animano.
E' un importante momento per la Comunità di Lucoli, la vita va avanti ed i risultati positivi arrivano.

giovedì 28 ottobre 2010

RACCOLTA FONDI PER IL RIMPATRIO DEI RESTI DEI LAVORATORI CINGALESI MORTI A LUCOLI



NoiXLucoli Onlus e la realtà della solidarietà.


La colletta tra i soci ha raggiunto la cifra di 410 Euro che sono stati consegnati, il 4 novembre u.s., con assegno circolare al Sig. Scaramella Ferdinando, per il quale le vittime lavoravano e che si è fatto carico della raccolta dei fondi necessari al reimpatrio delle salme.

lunedì 25 ottobre 2010

CONCORSO UN MOSAICO PER IL BOSCO DELLA MEMORIA





Il Bosco della Memoria per non dimenticare il sisma del 2009 deve divenire, nel pensiero dei promotori, un progetto profondamente radicato nella vita stessa del Comune di Lucoli e della vicina Città di L’Aquila, grazie all’interessamento di quanti parteciperanno alla sua realizzazione e all’amore dei soci di NoiXLucoli Onlus per i prodotti della creatività umana e per l’Ambiente.
L’obiettivo di questo concorso è finalizzato a diffondere l’arte musiva all’interno del Memoriale alberato, le opere saranno collocate vicino agli alberi, volendo così proporre con caparbietà intellettuale un incontro tra la natura e l’arte e volendo far riflettere i visitatori sulla bellezza pittorica prodotta dai bambini e sull’importanza che le opere artistiche rivestono nella Comunità e nello spirito di ciascun essere umano che di esse sappia cogliere il fascino e la valenza estetica.
Il concorso ha valenza educativa volendo correlare la possibilità di godere della presenza amichevole di opere artistiche, immerse nella natura, esposte in stretto connubio con gli alberi. I mosaici dei bambini, collocati nel sito dedicato alla Memoria delle vittime del terremoto, costituiranno un incentivo culturale per un approccio creativo da parte delle giovani generazioni di Lucoli e di L’Aquila, che hanno vissuto il sisma e che saranno così impegnate nell’elaborazione dei concetti simbolici della Memoria di chi non c'è più collegata al senso ristoratore della Natura. Si vuole altresì promuovere nei ragazzi un ispirazione artistica basata sul concetto che in assoluto non esiste nulla all'esterno dell'uomo più prezioso della natura e nulla al suo interno più importante della coscienza. Se natura e coscienza non riescono a coesistere il più delle volte la responsabilità è della cattiva coscienza. Perciò risulta fondamentale diffondere in una Comunità i valori dell’ecologia e del rispetto della Natura.
Il concorso è finalizzato alla realizzazione di mosaici da ambientare in un Parco aventi per soggetto il Territorio lucolano ed aquilano colpito dal sisma ove a più di un anno di distanza la Natura ha ripreso il suo corso armonico e dove l’uomo può intervenire con fini migliorativi curando l'ambiente.
I lavori migliori, scelti da una giuria appositamente nominata, riceveranno un premio e verranno esposti nel sito del “Bosco della Memoria” su appositi supporti.
L’obiettivo è quello di creare una sorta di esposizione permanente dei mosaici dei ragazzi che sia sinonimo di ritorno alla vita, di rinascita e speranza per la costruzione del futuro.
DESTINATARI del'iniziativa:
Alunni delle classi della scuola primaria per il solo Circolo Didattico Comenio di Scoppito.
Alunni delle classi prime, seconde e terze della Secondaria di Primo grado di l’Aquila e della Provincia dell’Aquila che aderiranno.
Periodo di validità del concorso dal 15 novembre 2010 al 28 febbraio 2011.
Quest'attività costituisce un bellissimo risultato di collaborazione tra persone del territorio, non solo per quanto riguarda la preziosa opera delle insegnanti, ma anche per coloro che hanno accettato di comporre la giuria del concorso della quale fanno parte artisti, professori, un rappresentante del Comune di Roma ed il Sindaco di Lucoli Valter Chiappini.
Buon lavoro a tutti.


venerdì 22 ottobre 2010

E' STATO PIANTATO IL PRIMO ALBERO DEL BOSCO DELLA MEMORIA DI LUCOLI

L'Uomo degli alberi è arrivato!

Tutti insieme a sorreggere l'alberoI bambini mettono nella terra i bulbi di giacinto e ricoprono le radici dell'alberoTutti insieme per una foto ricordo!


Che orgoglio avere nelle mani la medaglia del Presidente della Repubblica donataci per il primo albero del Bosco della Memoria piantato nel giardino della scuola Pietro Marrelli!
L'albero della memoria è soprattutto un concetto simbolico: è dappertutto come in nessun luogo, in realtà può stare solo dentro ognuno di noi. Quindi è un albero che essenzialmente si sente, perchè ognuno di noi si porta dentro un insieme multicolore di persone, conoscenze e quant'altro vissuto. E più sono quelli che lo sentono e più possono avvertire che c'è pure un albero della Memoria di una Comunità.
Con la cerimonia realizzata insieme ai bambini della Pietro Marrelli, alle Maestre ed al Sindaco Chiappini, abbiamo posto un'altra pietra per edificare la Memoria della Comunità di Lucoli "oltre il terremoto", fondata sulla solidarietà, la cooperazione e la sussidiarità (chi ha dona, chi sa fare aiuta ed insegna), sulla realizzazione di progetti concreti, disinteressati e semplici, che vanno avanti con l'aiuto di tutti.
Il calore dei sentimenti dei bambini ci riscalda e ci da motivazione a proseguire il lavoro per contribuire a rifondare un domani dove la speranza e la fiducia nel prossimo "residente e non residente" siano ripagate da azioni coerenti e portate a buon fine, partendo da Lucoli con le sue bellezze naturali e con i suoi talenti futuri: i bambini di oggi!














giovedì 21 ottobre 2010

UN CEDRO DELLA SPECIE DEODARA PER LA SCUOLA PIETRO MARRELLI













Il 22 ottobre alle ore 15.00

sarà piantumato alla presenza del Sindaco di Lucoli Valter Chiappini un albero di Cedro della specie Deodara (detto anche Cedro dell'Himalaya) nel giardino della Scuola Pietro Marrelli di Lucoli. L'albero sarà donato dall'Associazione NoiXLucoli Onlus alla Scuola e vuole simbolicamente rappresentare il primo albero del Bosco della Memoria di Lucoli che sarà piantatumato.
Sarà dedicato a tutti i bambini che hanno perso la vita a causa del sisma del 2009.

I bambini della Pietro Marrelli hanno lavorato nello scorso anno scolastico realizzando degli elaborati artistici sul terremoto, che sono stati organizzati in una mostra esposta a Roma ed a Lucoli ed hanno anche partecipato alla cerimonia di commemorazione delle vittime del terremoto lo scorso 6 aprile 2010, organizzata dalla nostra Associazione. Ci sembrava bello continuare a lavorare insieme a loro sul tema dell'ambiente, della natura e della custodia della memoria di chi non c'è più attraverso gli ALBERI.

Ringraziamo la Dirigente scolastica, il Sindaco di Lucoli e le Maestre tutte per averci consentito di realizzare questo piccolo progetto.
Siete tutti invitati a partecipare.













giovedì 7 ottobre 2010

Cosa stanno facendo a Campo Felice? La Piana è stata inserita tra i Siti di Interesse Comunitario proposti dalla Regione Abruzzo in data 06/1995.

Le indicazioni del progetto: il Direttore Tecnico è cancellato, era stato arrestato durante l'inaugurazione dei lavori.
Non è dato sapere ad oggi chi lo sostituisce nelle responsabilità.

la ferita aperta oggi sull'altipiano con i lavori delle ruspe

la veduta della strada che avanza

Pensiamo che la razionalizzazione e l'ammodernamento dei bacini sciistici attraverso progetti realizzati in zone tutelate rischia di distruggere un patrimonio d'incalcolabile valore e bellezza che va invece valorizzato attraverso iniziative che non debbono compromettere il capitale naturale esistente.

La costruzione della nuova strada sulla Piana prevede lo smantellamento in parallelo di quella attualmente in uso ed azioni di mitigazione dell'impatto ambientale.
L'Associazione NoiXLucoli Onlus si è mobilitata per difendere questa ricchezza del territorio di Lucoli che sopporterà gran parte degli oneri ambientali per il potenzamento dei servizi turistici invernali appartenenti ai territori dei Comuni di Rocca di Cambio e Rocca di Mezzo.
Vigileremo sul rispetto di quanto promesso da tutti gli Enti interessati a quest'opera di "potenziamento" turistico.

NoiXLucoli Onlus partecipa al compleanno dell'Aeroclub L'Aquila


La nostra Associazione ha tra i suoi scopi statutari quello di promuovere e realizzare iniziative socio-culturali per il mantenimento delle tradizioni storico culturali del Teritorio di Lucoli, attraverso la condivisione di tutte quelle esperienze e documenti che riguardano questa Terra bellissima ed è per questo motivo che abbiamo voluto festeggiare i quarant'anni dell'Aeroclub l'Aquila proponendo anche agli Amici aviatori gli "Appunti Volanti" prodotti da Roberto Soldati e le immagini di Lucoli nel periodo post sisma filmate da Fabrizio Soldati.

Il filmato "viaggio nel cratere del sisma e la catena della solidarietà" volerà sulle ferite di Lucoli, prodotte dal sisma del 6 aprile 2009 ma, anche, sulle tante persone che hanno donato il loro aiuto solidale a questo Territorio e che ancora gli sono vicine e per questo non vanno dimenticate.

Sarà un'occasione per incontrare i Soci e gli Amici che vorranno raggiungerci domenica prossima all'Aereoporto di Preturo alle 09.00.

giovedì 16 settembre 2010

LA CERIMONIA DI PIANTUMAZIONE DEL PRIMO ALBERO DEL BOSCO DELLA MEMORIA HA OTTENUTO UNA MEDAGLIA DI RAPPRESENTANZA DAL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA


















Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha conferito alla cerimonia di piantumazione del primo albero una propria medaglia di rappresentanza.
L'onorificenza concessaci per la data di piantumazione del primo albero, ha raccolto lo spirito delle motivazioni che ci spingono a voler realizzare un Memoriale del terremoto del 2009 a Lucoli.
Crediamo che l’albero della memoria sia dappertutto come in nessun luogo, in realtà può stare solo dentro ognuno di noi. Quindi è un albero che si sente, non che si vede, perché ognuno di noi si porta dentro un insieme multicolore di personaggi, conoscenze, tradizioni, vicende e quant’ altro di vissuto. E più sono quelli che lo sentono, più possono avvertire che c’è pure l’albero della memoria di una comunità, o meglio tanti alberi, sintomo di una memoria plurale, come quella che vogliamo diffondere a Lucoli per ricordare le vittime del terremoto del 2009.
Un grazie a tutti i soci che con passione e fatica portano avanti questo progetto nonostante le difficoltà da affrontare, continuando a percorrere insieme la strada in "salita" verso la Crocetta.
La medaglia è dedicata al Progetto, al Territorio di Lucoli che tanto amiamo ed anche a noi tutti.










martedì 7 settembre 2010

VOTATE L'ABBAZIA DI SAN GIOVANNI BATTISTA SCRIVENDO AL FONDO PER L'AMBIENTE ITALIANO





ricevute 88 segnalazioni via internet
alla data del 30 settembre ultimo giorno utile
Sono state inoltre spedite al FAI molte firme raccolte sul Territorio
Tra qualche mese riceveremo la graduatoria delle segnalazioni, che non pongono l'Abbazia al livello dei siti primi classificati, ma che rappresentano in ogni modo un successo di coinvolgimento della Cittadinanza di Lucoli, nell'interesse di uno dei beni architettonici più belli del Territorio.

“I LUOGHI DEL CUORE”
5ª EDIZIONE DEL CENSIMENTO NAZIONALE FAI
Vota il luogo italiano che vuoi far conoscere e amare.
Insieme lo proteggeremo.
Dal 7 maggio al 30 settembre 2010

lunedì 30 agosto 2010

POSSIAMO CHIAMARLE AMICHEVOLI DEL CUORE ....."VERDE"?

La Squadra del Velletri Lazio Calcetto

La Squadra del Lucoli Calcio

La Squadra del Pescara Calcio a 5


La nuova polo di rappresentanza 2010/2011 della Squadra laziale

I prodotti del Caseificio CampoFelice


La festa al Ristorante Moon Village di Pratolonaro


Ecco i fantastici ragazzi che venerdì 27 agosto si sono incontrati in amichevole allo Stadio Centi Colella di L'Aquila per testimoniare la loro vicinanza al progetto Bosco della Memoria di Lucoli.


Presenti il Sindaco di Lucoli Valter Chiappini, il Presidente ed il Mister della Squadra del Lucoli Calcio, i Dirigenti del Velletri Lazio Calcetto e del Pescara Calcio a 5, oltre a tanti soci dell'Associazione NoiXLucoli Onlus, promotrice del progetto e altrettanti amici della Cittadina di Velletri appositamente giunti a Lucoli per l'occasione.
La profonda condivisione dimostrata verso il progetto dagli amici di Velletri si è concretizzata con un sostegno tangibile per il Bosco della Memoria e molti tra gli alberi che saranno piantumati gli saranno dedicati!

La squadra del Velletri Lazio Calcetto indosserà per l'intero prossimo campionato la polo di rappresentanza con il simbolo dell'Associazione NoiXLucoli Onlus a testimonianza dell'amicizia nata e della profonda intesa sui valori solidali perseguiti per il Territorio di Lucoli. Siamo orgogliosi di questo grande dono.
All'indomani degli incontri a tre, una bella festa con degustazione di prodotti tipici di Velletri e Lucoli, per tutti ed a volontà! Pranzo in amicizia (e sollievo per la squadra che uscendo dall'allenamento finiva la dieta!) parlando di alberi e delle prossime tappe del progetto.
Questo è stato un altro momento importante, voluto e realizzato dai soci dell'Associazione, per far conoscere Lucoli, per ricercare nelle Regioni vicine all'Abruzzo nuovi portatori d'interesse che si coinvolgano sul futuro e sui progetti di questo Territorio.
Avanti tutta....sulla prossima iniziativa.... naturalmente verso il Bosco della Memoria!
Si ringraziano:
Il Ristorante Moon Village di Pratolonaro, il Caseificio Campofelice, Orgoglio Aquilano.
Il CUS dell'Aquila, il Centro Sportivo Italiano, il Lucoli Calcio (anche per il buonissimo prosciutto!), Il Pescara Calcio a 5, il Velletri Lazio Calcetto.
Tutti i soci di NoiXLucoli: un gruppo di amici veramente speciale!

martedì 24 agosto 2010

QUANDO LO SPORT SI MESCOLA AL SOCIALE

La squadra Conti Lazio calcio a 5 è in ritiro sportivo a Lucoli e sosterrà il progetto del Bosco della Memoria disputando delle amichevoli con il Pescara calcio a 5 e con il Lucoli calcio.
La squadra ha accettato la sfida solidale e su iniziativa del Vice Presidente Protani darà il proprio contributo al progetto. Tra le iniziative in programma le amichevoli con il Lucoli calcio e quella di lusso con il Pescara calcio a 5, che milita nel massimo campionato nazionale di serie A1. Le partite si giocheranno venerdì 27 agosto alle ore 18.00 presso lo Stadio Centi Colella dell'Aquila. Ringraziamo la Squadra del Lucoli calcio anch'essa sostenitrice del progetto Bosco della Memoria ed il Centro Sportivo Italiano dell'Aquila per essersi coinvolti in questa bellissima iniziativa che accomuna sport, solidarietà ed ecologia: tutti ideali che fanno sentire migliori gli uomini.
Sabato 28 alle ore 12.00 vi aspettiamo tutti al ristorante Moon Village di Pratolonaro per degustare insieme i prodotti tipici di Velletri e quelli di Lucoli.


Sarà una grande festa per gli amici che arriveranno da Velletri e per tutti i lucolani che vorranno raggiungerci.
L'evento sarà arricchito da musica e dalla proiezione del film di animazione "l'uomo che piantava gli alberi" tratto dal libro di Jean Giono.
Si ringraziano i gestori del Ristorante Moon Village, il Caseificio Campofelice ed il brand "Orgoglio Aquilano" che hanno sponsorizzato l'iniziativa credendo nel progetto.

venerdì 20 agosto 2010

In onore della Beata Cristina





Il 16 agosto è stata la festa della Beata Cristina al secolo Mattia Ciccarelli, nata nel 1480 a Colle di Lucoli, e come da tradizione immemore si è svolta per le vie della Frazione di Colle la processione.
Ad un anno dal terremoto del 6 aprile 2009 le case di Colle di Lucoli sono ancora imprigionate dalle impalcature di sostegno poste dai Vigili del Fuoco, che hanno perso il colore del legno fresco diventando dello stesso tono degli intonaci feriti e della pietra ingrigita dal tempo.
Che dolore passare per le vie del Colle abbandonate dagli abitanti (dove sfrecciano solo le macchine di incauti autisti, come ladri in fuga, forti della consapevolezza di essere i soli a correre per le vie deserte), pensando di assistere all’agonia delle proprie case, dove si è cresciuti e dov’è custodita la memoria di tante famiglie. In certi momenti a Colle ci si può sentire come fantasmi per le vie inanimate e solo il grido degli uccelli ti ricorda che sei vivo in un paese morto.
E la Beata Cristina anche quest’anno è tornata a percorrere la Via del Corso Visconti, l’ha percorsa a spalla dei portatori, con lo sguardo vitreo di una statua lignea, lo stesso sguardo di tanti presenti: inespressivo e triste.
Poco siamo riusciti a fare noi uomini e donne appassionati, che abbiamo voluto raggrupparci in associazione e cerchiamo di adoperarci su iniziative utili a non far morire questi luoghi, come la Frazione di Colle, di fronte ai problemi della ricostruzione, dei finanziamenti (che ci sono o non ci sono) degli aggregati da rifare, dei piani per la ricostruzione dei centri storici (che non ci sono……). Abbiamo segnalato, scritto, sensibilizzato, ma abbiamo constatato che il “ben fare” del senso civico, contrasta con il “troppo grande” di tante motivazioni istituzionali e soggettive che finiscono per ostacolare la buona volontà dei “padri di famiglia” nel combattere la distruzione del terremoto e cercare di tornare alla vita di prima nelle vecchie case di paese.
Nonostante ciò, abbiamo voluto fare un piccolissimo regalo alla Frazione di Colle, proprio nel giorno in cui si è popolata di più, quello del 16 agosto, perché volevamo abbellirla come si può fare con una sposa di guerra, circondata da macerie e dalla desolazione dell’abbandono, le abbiamo donato i colori e la bellezza di un piccolo quadro ceramico intitolato la “Pietà” che rappresenta un affresco dell’Abbazia di San Giovanni Battista. La pietà di una madre di fronte al figlio morto in croce, che potrebbe essere paragonata a quella degli abitanti di Colle di fronte ad uno dei più bei borghi di Lucoli che potrebbe morire se gli uomini non ritroveranno insieme la buona volontà e la motivazione per superare gli ostacoli e ricostruire.
La nostra Associazione vorrebbe lavorare insieme all’Amministrazione Comunale di Lucoli per sostenere la Frazione di Colle, la più danneggiata tra tutte dal sisma del 6 aprile, avvicinandola ad ogni forma artistica, trasformando le sue vie in espressione d’arte, mantenendo così l’attenzione accesa sulla sua esistenza e quindi sulla possibile ricostruzione.
Vorremmo proporre iniziative come quelle già sviluppate a Tornareccio (http://www.regione.abruzzo.it/portale/index.asp?modello=eventoSing&servizio=le&stileDiv=sequence&template=default&tom=632&msv=evento) che portino l’Arte a Colle di Lucoli, tra le sue vie, che richiamino i visitatori a passeggiare di nuovo per queste strade contemplando qualcosa che sappia di bello, che susciti emozioni ed amore per questo borgo che non dovrà morire.
Il pannello con la “Pietà” posto sul muro della Chiesola del Colle è la prima piccola opera.

venerdì 13 agosto 2010

Una notte osservando il cosmo



Un cielo stellato ha mostrato ad appassionati e curiosi il meglio di sé, solcato da meteore che hanno lasciato stupiti tutti i presenti. Un successo la serata organizzata dalla onlus NoiXLucoli sulla piana di Campo Felice, presso la casetta del caseificio. Esperti hanno spiegato i misteri del cosmo avvalendosi di avvincenti filmati, telescopi e tecnologia 3d, affascinando e stupendo tutti. In tanti sono intervenuti e si sono stretti in un abbraccio carico di speranze per il futuro. Presenti tra gli altri Luca De Pace ,che ha donato decine di alberi per il bosco della Memoria, la scrittrice Luciana Marinangeli, il sindaco di Lucoli Valter Chiappini.
Probabilmente i desideri espressi da molti ammirando le stelle cadenti sono stati rivolti alla ricostruzione e al futuro di questo territorio.

sabato 7 agosto 2010

Aspettando il 12 agosto

Chi parteciperà alla serata g'astronomica del 12 agosto può gustare questa anteprima per entrare un po' nell'argomento!

Vi aspettiamo numerosi!!!!!!

lunedì 2 agosto 2010

L'Estate insieme a NoiXLucoli - Osservazioni G-Astronomiche a Campo Felice




Tra i fini statutari dell’Associazione c’è anche quello di realizzare iniziative culturali e scientifiche che pongano Lucoli come un centro gravitazionale attrattivo non solo per i lucolani ma anche per tutti coloro che amano questo Territorio e ne apprezzano le bellezze. Inoltre, si vogliono sviluppare nuove attenzioni su Lucoli cercando di attrarre nuovi portatori d'interesse, illustrando, attraverso la realizzazione di progetti specifici e professionali, le inumerevoli potenzialità ambientali e culturali di questa Terra.
Volendo esplorare le bellezze del Territorio di Lucoli con la complicità di una magica sera d'estate sull'altopiano, abbiamo “scritturato” per il 12 agosto p.v. una compagnia d'eccezione: le Stelle del Cielo di Campo Felice, il Gruppo Astrofilo di L’Aquila, il dispositivo tecnologico Cybernautilus ed i prodotti tipici del Caseificio Campofelice; la rappresentazione G-ASTRONOMICA sarà avvincente ed insieme a tutti gli amici vecchi e nuovi che vorranno raggiungerci, passeremo una bella notte d’estate parlando di astronomia e contemplando le stelle!
CYBERNAUTILUS è il dispositivo che permetterà ai partecipanti di vedere, oltre alle stelle, pianeti e galassie; anche gli astri meno visibili come ad esempio, le nebulose della Vialattea che si estendono attraverso il cielo alle dimensioni apparenti delle nuvole ma che restano invisibili a causa della loro scarsa luminosità. L’osservatorio CYBERNAUTILUS utilizza le immagini del telescopio spaziale Hubble che opportunamente rielaborate al computer, permettono di visualizzare le stelle dell’Orsa maggiore, i pianeti del sistema solare, le nebulose ed altri fenomeni celesti nella loro reale estensione volumetrica attraverso lo spazio.
Le immagini 3D del firmamento sono impossibili da realizzare nella realtà per via delle enormi distanze; con il sistema CYBERNAUTILUS si ottiene un effetto stereoscopico convertendo in modo artificiale le immagini cosmiche 2D del telescopio spaziale Hubble in immagini 3D tramite un modello matematico che ricava e mette in evidenza le distanze degli astri utilizzando i dati scientifici finora conosciuti, per poi essere elaborati da un esperto di computer grafica affiancato da un astronomo, che lavorando insieme riescono a dare volume spaziale agli astri con risultati alquanto spettacolari.
Le immagini che potremo vedere insieme a Campo Felice sono state create con un apparato sperimentale messo a disposizione dallo studio di ricerca visiva IAF e sono a visione individuale.
PROGRAMMA: Giovedì 12 agosto 2010 a Campo Felice di LucoliOre 19,00: Presso la casetta del Caseificio Campo Felice, paninoteca e Degustazione di prodotti e formaggi locali all’aperto immersi nella spettacolare cornice dei monti;
Ore 21,00: Dopo un breve discorso introduttivo, verrà proiettato il filmato “LO SPAZIO IN 3D” realizzato da Roberto Soldati per IAF/Uniroma.1 “La Sapienza” in collaborazione con l’astronomo Cesar Van Egelyn, ed infine verrà proiettata una presentazione di immagini cosmiche a cura del Gruppo Astrofili Aquilani.
Ore 22,30: Inizio delle osservazioni astronomiche, tramite l’osservatorio degli astri invisibili CYBERNAUTILUS ed il telescopio astronomico per gli astri visibili, illustrate dal GRUPPO ASTROFILI AQUILANI.
Si consigliano vestiti adeguati per il freddo notturno la temperatura è generalmente inferiore ai 10°.

NB: Per coloro che volessero approfondire l’argomento, scriveteci sulla e-mail iaf.images@gmail.com. Per prenotazioni: noixlucoli@gmail.com

martedì 20 luglio 2010

IL BOSCO DELLA MEMORIA DEL SISMA DEL 6 APRILE 2009







Il “Bosco della memoria del sisma del 6 aprile 2009” costituisce uno degli scopi della nostra Associazione e si sintetizza con l’obiettivo di predisporlo per ancorarlo ad un’idea di speranza che solo la natura può rigenerare nell’attuale fase di stagnazione in cui versano i Comuni del Cratere in Abruzzo. Vogliamo anche sviluppare un luogo di biodiversità che il tempo renderà unico, l'area alberata, così concepita sarà un’altra attrattiva per il turismo, un luogo di meditazione e di apprendimento per le giovani generazioni.
Vogliamo piantare alberi perché ciò è nell’ordine naturale delle cose se solo si considera l’albero come elemento vitale dotato di un’anima, di una sensibilità reattiva, di un sentire le stagioni e di una memoria. Gli alberi che saranno piantati conserveranno per anni la memoria delle persone decedute a causa del sisma, alle quali noi li dedicheremo.

Il progetto

Gli alberi che saranno piantumati disegneranno nel perimetro esterno e nelle ripartizioni interne la vecchia mappa della Città di L’Aquila con i suoi quartieri ai tempi di Celestino V. Il progetto ha molte valenze simboliche ancorate alla storia di Lucoli ed al recentissimo passato ma è anche una iniziativa dal forte impatto ambientale che riqualificherà una collina abbandonata dalle colture e soggetta a pascolo selvaggio ove non poteva crescere nessun albero. Va ricordato che nel 1276 uno dei quartieri dell’antica Città di L’Aquila quello di San Giovanni, oggi ridenominato di San Marciano, fu fondato dal paese di Lucoli, quell’antico quarto rivivrà sul terreno della “Crocetta” disegnato nella sua geometria da alberi di quercia.

Il Disegno dei percorsi alberati

Il Keren Keyemeth LeIsrael insieme ad alcuni soci di NoiXLucoli e tecnici di Lucoli che volontariamente hanno donato il proprio lavoro per il progetto, hanno prodotto la raffigurazione progettuale dell’area che si vede tra le foto, come si vede gli alberi delimiteranno dei percorsi ognuno dei quali avrà il proprio nome ed il proprio significato storico, in questo modo le essenze arboree già esistenti nell’area non saranno minacciate e l’accessibilità al sito sarà alla libera portata di ognuno, così come la fruizione degli spazi che saranno arricchiti da panchine e tavoli.

Stato dell’arte
Il Comune di Lucoli ha deliberato il 25 agosto u.s. in merito al cambio di destinazione d’uso dell’area interessata.

Siamo in attesa di comunicazioni formali in merito all'iter formale della pratica da seguire.

mercoledì 30 giugno 2010

Due Tesori dell'Abbazia di San Giovanni Battista di Lucoli esposti a Castel Sant'Angelo a Roma




























L’Associazione NoiXLucoli ha tra i suoi scopi quello di sviluppare interesse e raccogliere fondi per ristrutturare l’Abbazia di San Giovanni Battista a Lucoli (AQ), cercando forme di cofinaziamento tra pubblico e privato, ma anche svolgendo azioni concrete per comunicare ad una fascia di pubblico la più ampia possibile tutte le notizie relative al valore ed alla bellezza di questo patrimonio artistico del territorio.
Siamo andati a ricercare due pezzi importantissimi del “tesoro” dell’Abbazia di San Giovanni, non visibili al pubblico da tanti anni, esposti nel Complesso Monumentale di Castel Sant’Angelo. Vi consigliamo di visitare questa mostra dal titolo “S.O.S. ARTE DALL’ABRUZZO – UNA MOSTRA PER NON DIMENTICARE” organizzata al fine di evidenziare l’impegno per il recupero, la tutela e la conservazione del patrimonio archeologico e artistico dell’Abruzzo.
La mostra ospita 80 opere tra tele, dipinti, sculture, una selezione di oltre 140 reperti archeologici provenienti dall’Abruzzo, molti dei quali inediti e di grande interesse, dall’età del Bronzo fino alle soglie del Medioevo e tra questi ci sono la Croce Processionale in argento sbalzato del 1440 ed il Nodo di Croce Processionale sempre in argento e dello stesso periodo.
E’ stata una grande emozione trovare gli oggetti di culto della “Vecchia Signora”, l’Abbazia, esposti in sale così austere (dove hanno vissuto gli antichi romani e tanti papi), che sembrano così estranee al verde dei prati di Lucoli ed alla pace chiostrale, anche se dolorosa dopo il terremoto, che si respira in questi luoghi.
E’ con grande orgoglio che abbiamo osservato le centinaia e centinaia di visitatori, di tutte le nazionalità, fermarsi estasiati davanti alla teca con la Croce: senz’altro la più bella e la più grande ed abbiamo pensato che essa appartiene alla nostra Terra!
L’orgoglio ed il rinnovato stupore di fronte alla bellezza della nostra arte ha risvegliato la voglia di non darsi per vinti e di continuare a cercare e trovare ogni seppur piccola opportunità per arrivare a sanare i danni che minacciano la struttura dell’Abbazia di San Giovanni Battista fortemente lesionata dal terremoto.
Così come li abbiamo visti vi mostriamo i preziosi oggetti esposti.